This paper aims at recreating the evolution of Franco Fortini’s translations (1947; 1955; 1976) of Paul Éluard’s poem Poésie ininterrompue as well as exploring some of their stylistic features. Firstly, Fortini’s metrical choices are examined in order to highlight the poetic divergences between Éluard and him. Secondly, attention is drawn to the permanence of a hermetic style in the last translation, which Fortini theoretically meant to overcome.

L'articolo ricostruisce l’evoluzione delle traduzioni che fece Franco Fortini da Poésie ininterrompue di Paul Éluard (1947; 1955; 1976), e ne analizza alcuni aspetti stilistici. Prima si guarda alle scelte metriche attuate da Fortini, che segnano le sue divergenze da Éluard; successivamente, si esamina la permanenza del linguaggio ermetico nell’ultima versione, che il traduttore si era teoricamente proposto di superare.

La Poesia Ininterrotta di Fortini. Una traduzione da Eluard tra ermetismo e rifacimenti metrici

Marco Fontana
2021-01-01

Abstract

L'articolo ricostruisce l’evoluzione delle traduzioni che fece Franco Fortini da Poésie ininterrompue di Paul Éluard (1947; 1955; 1976), e ne analizza alcuni aspetti stilistici. Prima si guarda alle scelte metriche attuate da Fortini, che segnano le sue divergenze da Éluard; successivamente, si esamina la permanenza del linguaggio ermetico nell’ultima versione, che il traduttore si era teoricamente proposto di superare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5010820
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact