Cosa ha impedito a molta parte della classe politica liberale di leggere la novità rappresentata dal sistema politico dal manifestarsi della violenza fascista, di cogliere la misura in cui l’avanzata del fascismo inseriva un cuneo decisivo nella crisi dello Stato liberale? Il saggio propone un percorso di lettura attraverso le interrogazioni parlamentari sulla politica interna, intrecciate con momenti della riflessione giuridica e politica sulla crisi dello Stato, per ricostruire l’atteggiamento con cui la classe politica liberale affrontava i nodi posti dalla conflittualità sociale e dalla violenza politica, rivelando una concezione dello Stato, delle istituzioni e della funzione di governo che ha reso possibile l’affermazione del fascismo

Il relismo impossibile. I liberali italiani e la crisi dello Stato nel primo dopoguerra

Laura CERASI
2022

Abstract

Cosa ha impedito a molta parte della classe politica liberale di leggere la novità rappresentata dal sistema politico dal manifestarsi della violenza fascista, di cogliere la misura in cui l’avanzata del fascismo inseriva un cuneo decisivo nella crisi dello Stato liberale? Il saggio propone un percorso di lettura attraverso le interrogazioni parlamentari sulla politica interna, intrecciate con momenti della riflessione giuridica e politica sulla crisi dello Stato, per ricostruire l’atteggiamento con cui la classe politica liberale affrontava i nodi posti dalla conflittualità sociale e dalla violenza politica, rivelando una concezione dello Stato, delle istituzioni e della funzione di governo che ha reso possibile l’affermazione del fascismo
63
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cerasi (2).pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 135.84 kB
Formato Adobe PDF
135.84 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5004331
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact