Umberto Giordano e le ambientazioni veriste di fine secolo