Si sottopongono a un esame contrastivo le due traduzioni della Poetica di Aristotele di Ludovico Castelvetro (1570) e Alessandro Piccolomini (1572), presentando particolare attenzione al piano del lessico e della poetica traduttiva. In Appendice si offre l'edizione dell'epistola Ai lettori sul tradurre premessa tanto all'italianizzamento quanto alle successive Annotazioni (1575) di Piccolomini.

Piccolomini e Castelvetro traduttori della Poetica (con un contributo sulle modalità dell’esegesi aristotelica nel Cinquecento)

cotugno alessio
2006

Abstract

Si sottopongono a un esame contrastivo le due traduzioni della Poetica di Aristotele di Ludovico Castelvetro (1570) e Alessandro Piccolomini (1572), presentando particolare attenzione al piano del lessico e della poetica traduttiva. In Appendice si offre l'edizione dell'epistola Ai lettori sul tradurre premessa tanto all'italianizzamento quanto alle successive Annotazioni (1575) di Piccolomini.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cotugno SLeI Piccolomini e Castelvetro (orig).pdf

non disponibili

Descrizione: articolo
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 780.98 kB
Formato Adobe PDF
780.98 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3722799
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact