Il diritto al trattamento pensionistico di reversibilità, costituzionalmente garantito e rientrante fra i diritti/doveri di assistenza e solidarietà propri delle relazioni affettive di coppia in cui rientra anche quella omosessuale stabile, va riconosciuto al partner superstite di una coppia omosessuale, cui non sia stato consentito di istituzionalizzare la propria relazione, attraverso l’applicazione diretta dell’art. 2 Cost. anche da parte del giudice comune e senza la necessità di porre la questione al vaglio della Corte costituzionale.

Quali diritti per le coppie omosessuali prima della legge sulle unioni civili? Il caso della pensione di reversibilità

Maurizio Falsone
2019

Abstract

Il diritto al trattamento pensionistico di reversibilità, costituzionalmente garantito e rientrante fra i diritti/doveri di assistenza e solidarietà propri delle relazioni affettive di coppia in cui rientra anche quella omosessuale stabile, va riconosciuto al partner superstite di una coppia omosessuale, cui non sia stato consentito di istituzionalizzare la propria relazione, attraverso l’applicazione diretta dell’art. 2 Cost. anche da parte del giudice comune e senza la necessità di porre la questione al vaglio della Corte costituzionale.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2019 - RGL.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 779.4 kB
Formato Adobe PDF
779.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3713211
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact