Il merito della diligenza (art. 1176 c.c.) nell'adempimento delle obbligazioni non governabili (cd. "di mezzi") è valutabile solo con il criterio della ragionevolezza della scelta adottata rispetto alle alternative praticabili. E' possibile tipizzare ipotesi di diligenza sulla base delle decisioni che hanno individuato scelte ragionevoli ed irragionevoli adottate dai debitori. L'esimente indicata dall'art. 2236 c.c. serve a rendere disponibili prestazioni altamente rischiose che altrimenti verrebbero rifiutate.

Come si valuta il merito della diligenza professionale?

SICCHIERO, Gianluca
2016

Abstract

Il merito della diligenza (art. 1176 c.c.) nell'adempimento delle obbligazioni non governabili (cd. "di mezzi") è valutabile solo con il criterio della ragionevolezza della scelta adottata rispetto alle alternative praticabili. E' possibile tipizzare ipotesi di diligenza sulla base delle decisioni che hanno individuato scelte ragionevoli ed irragionevoli adottate dai debitori. L'esimente indicata dall'art. 2236 c.c. serve a rendere disponibili prestazioni altamente rischiose che altrimenti verrebbero rifiutate.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
come si valuta il merito della diligenza.pdf

accesso aperto

Descrizione: come si valuta il merito della diligenza professioanle?
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 675.08 kB
Formato Adobe PDF
675.08 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3672596
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact