Professoressa ordinaria di Chimica Fisica al Dipartimento di Chimica dell’Università di Torino, è membro dell’INSTM (National Interuniversity Consortium of Materials Science and Technology); dal 2015 al 2020 ha fatto parte del Consiglio Direttivo del GIC (Gruppo interdivisionale di catalisi della Società Chimica Italina). Dal 2012 al 2020 è stata ‘Professor II’ presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Oslo. Dal 2020 è ‘Associate Editor’ della più prestigiosa rivista dell’American Chemical Society dedicata alla catalisi, ACS Catalysis, e dal 2021 è parte dell’Editorial Advisory Board di Journal of Catalysis edito da Elsevier. Negli anni ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti. I più recenti sono stati il Francois Gault Lectureship Award, assegnato dalla European Federation of Catalysis Societies, la Wilhelm Manchot Research Professorship, datole dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Monaco di Baviera e la Chemistry Europe Fellowship, assegnata dalla Federazione Europea dei Chimici (2019). Nel 2021 ha vinto il prestigioso Premio Antonio Feltrinelli per Fisica, Chimica e Applicazioni, assegnato dall’Accademia Nazionale dei Lincei. L’impatto delle sue ricerche sulla comunità internazionale è testimoniato da circa 460 pubblicazioni scientifiche e oltre 40.228 citazioni, con un h-index di 107, e dai numerosi progetti a cui partecipa o che coordina. Il più importante progetto attualmente in corso è un ERC-Synergy dal titolo «Unravelling the Secrets of Cu-Based Catalysts for C-H Activation (CUBE)» che svolge insieme ai gruppi di ricerca coordinati da Unni Olsbye, Serena DeBeer e Vincent Eijsink. Gli studi della professoressa Bordiga riguardano la comprensione della natura chimico-fisica di materiali nanostrutturati di interesse per la catalisi e l’assorbimento selettivo e coniugano la ricerca scientifica avanzata a tematiche di grande impatto per la società e per l’industria, come la sostenibilità dei processi industriali grazie a un uso efficiente dell’energia e delle risorse rinnovabili. Da sempre si interessa di divulgazione scientifica, con contributi dedicati ad un pubblico di non esperti e di giovanissimi; in questo ambito, ha recentemente partecipato al Festival della Scienza di Genova e il 27 maggio 2022 ha presentato lo studio teatrale Il mondo che verrà, Molecole, umani ed altre storie al Teatro Baretti di Torino.

Intervista a Silvia Bordiga

Michela Signoretto;Federica Menegazzo
2022-01-01

Abstract

Professoressa ordinaria di Chimica Fisica al Dipartimento di Chimica dell’Università di Torino, è membro dell’INSTM (National Interuniversity Consortium of Materials Science and Technology); dal 2015 al 2020 ha fatto parte del Consiglio Direttivo del GIC (Gruppo interdivisionale di catalisi della Società Chimica Italina). Dal 2012 al 2020 è stata ‘Professor II’ presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Oslo. Dal 2020 è ‘Associate Editor’ della più prestigiosa rivista dell’American Chemical Society dedicata alla catalisi, ACS Catalysis, e dal 2021 è parte dell’Editorial Advisory Board di Journal of Catalysis edito da Elsevier. Negli anni ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti. I più recenti sono stati il Francois Gault Lectureship Award, assegnato dalla European Federation of Catalysis Societies, la Wilhelm Manchot Research Professorship, datole dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Monaco di Baviera e la Chemistry Europe Fellowship, assegnata dalla Federazione Europea dei Chimici (2019). Nel 2021 ha vinto il prestigioso Premio Antonio Feltrinelli per Fisica, Chimica e Applicazioni, assegnato dall’Accademia Nazionale dei Lincei. L’impatto delle sue ricerche sulla comunità internazionale è testimoniato da circa 460 pubblicazioni scientifiche e oltre 40.228 citazioni, con un h-index di 107, e dai numerosi progetti a cui partecipa o che coordina. Il più importante progetto attualmente in corso è un ERC-Synergy dal titolo «Unravelling the Secrets of Cu-Based Catalysts for C-H Activation (CUBE)» che svolge insieme ai gruppi di ricerca coordinati da Unni Olsbye, Serena DeBeer e Vincent Eijsink. Gli studi della professoressa Bordiga riguardano la comprensione della natura chimico-fisica di materiali nanostrutturati di interesse per la catalisi e l’assorbimento selettivo e coniugano la ricerca scientifica avanzata a tematiche di grande impatto per la società e per l’industria, come la sostenibilità dei processi industriali grazie a un uso efficiente dell’energia e delle risorse rinnovabili. Da sempre si interessa di divulgazione scientifica, con contributi dedicati ad un pubblico di non esperti e di giovanissimi; in questo ambito, ha recentemente partecipato al Festival della Scienza di Genova e il 27 maggio 2022 ha presentato lo studio teatrale Il mondo che verrà, Molecole, umani ed altre storie al Teatro Baretti di Torino.
LEI
6
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
06 Lei_012_Silvia Bordiga.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso libero (no vincoli)
Dimensione 1.59 MB
Formato Adobe PDF
1.59 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5012155
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact