Massimo Legnani nel 1991 analizza la ricezione del libro di Claudio Pavone, "Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza". Oltre a segnare una svolta nell'interpretazione del 1943-45, il saggio di Pavone impatta una fase di crisi della storia dell'Italia repubblicana che coincide con la messa in discussione del "paradigma antifascista". La nota di Legnani discute anche alcuni aspetti del rapporto tra ricerca scientifica, mercato editoriale e attese del pubblico: un nodo decisivo per chiunque pensi al proprio mestiere di storico come un’attività sociale e politica.

Tra cambio politico e svolta culturale: la ricezione di "Una guerra civile" nel 1991-92

Alessandro Casellato
2022-01-01

Abstract

Massimo Legnani nel 1991 analizza la ricezione del libro di Claudio Pavone, "Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza". Oltre a segnare una svolta nell'interpretazione del 1943-45, il saggio di Pavone impatta una fase di crisi della storia dell'Italia repubblicana che coincide con la messa in discussione del "paradigma antifascista". La nota di Legnani discute anche alcuni aspetti del rapporto tra ricerca scientifica, mercato editoriale e attese del pubblico: un nodo decisivo per chiunque pensi al proprio mestiere di storico come un’attività sociale e politica.
300
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Casellato - Tra cambio politico e svolta culturale.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: Accesso libero (no vincoli)
Dimensione 124.53 kB
Formato Adobe PDF
124.53 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5012041
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact