L’allocazione dei disavanzi emergenti dall’incorporazione di una controllata nella quale si detiene una partecipazione non totalitaria non è espressamente affrontato nel principio OIC 4. Sotto il profilo strettamente contabile questa operazione presenta alcune criticità, che interessano in particolare il disavanzo da annullamento. L’articolo in esame si pone l’obiettivo di identificare le possibili soluzioni alternative, teoricamente percorribili, anche alla luce delle corrispondenti disposizioni affrontate nel principio OIC 17 in sede di consolidamento integrale delle partecipazioni di controllo.

Allocazione delle differenze da fusione in presenza di partecipazione non totalitaria, problematiche operative

Mancin Moreno
Writing – Original Draft Preparation
2022-01-01

Abstract

L’allocazione dei disavanzi emergenti dall’incorporazione di una controllata nella quale si detiene una partecipazione non totalitaria non è espressamente affrontato nel principio OIC 4. Sotto il profilo strettamente contabile questa operazione presenta alcune criticità, che interessano in particolare il disavanzo da annullamento. L’articolo in esame si pone l’obiettivo di identificare le possibili soluzioni alternative, teoricamente percorribili, anche alla luce delle corrispondenti disposizioni affrontate nel principio OIC 17 in sede di consolidamento integrale delle partecipazioni di controllo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Allocazione differenze di fusione n.4.PDF

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 227.03 kB
Formato Adobe PDF
227.03 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5010868
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact