La parcellizzazione della prestazione lavorativa nella digital economy e la ‘smaterializzazione’ del datore di lavoro dell’Industry 4.0 hanno inesorabilmente sancito la crasi fra le categorie classiche del diritto del lavoro e la fenomenologia del lavoro on demand. La gravitazione nell’economia digitale di fenomeni contrattuali che a fronte di una veste formale “privatistica” occultano un rapporto di lavoro sovente sostanzialmente riconducibile all’area della subordinazione pongono diversi interrogativi che questo articolo si propone di evidenziare. Il saggio traccerà, brevemente il contesto giuridico in cui è si è sviluppato il diritto del lavoro e l’amalgamarsi degli input giuridico-dottrinari, in una prospettiva attenta a cogliere dove la “rivoluzione” digitale abbia disarticolato il prisma dell’autonomia della materia e quali effetti ha determinato questa inversione di prerogative. The fragmentation of work performance in the digital economy and the ‘dematerialization’ of the employer in the 4.0 Industry have inexorably sanctioned the crasis between the classic categories of labour law and the phenomenology of work on demand. The gravitation in the digital economy of contractual phenomena which, against a “private” formal form, conceal an employment relationship, pose various questions which this article proposes to highlight. The essay will briefly outline the legal context in which labour law has developed and the amalgamation of legal-doctrinaire inputs, in a perspective that is attentive to grasping where the digital “revolution” has disarticulated the prism of the autonomy of the labour law and which effects have been determinate by this inversion of prerogatives.

L'assorbimento dei rapporti di lavoro nella gig economy nel diritto privato

Alessia Consiglio
2018-01-01

Abstract

La parcellizzazione della prestazione lavorativa nella digital economy e la ‘smaterializzazione’ del datore di lavoro dell’Industry 4.0 hanno inesorabilmente sancito la crasi fra le categorie classiche del diritto del lavoro e la fenomenologia del lavoro on demand. La gravitazione nell’economia digitale di fenomeni contrattuali che a fronte di una veste formale “privatistica” occultano un rapporto di lavoro sovente sostanzialmente riconducibile all’area della subordinazione pongono diversi interrogativi che questo articolo si propone di evidenziare. Il saggio traccerà, brevemente il contesto giuridico in cui è si è sviluppato il diritto del lavoro e l’amalgamarsi degli input giuridico-dottrinari, in una prospettiva attenta a cogliere dove la “rivoluzione” digitale abbia disarticolato il prisma dell’autonomia della materia e quali effetti ha determinato questa inversione di prerogative. The fragmentation of work performance in the digital economy and the ‘dematerialization’ of the employer in the 4.0 Industry have inexorably sanctioned the crasis between the classic categories of labour law and the phenomenology of work on demand. The gravitation in the digital economy of contractual phenomena which, against a “private” formal form, conceal an employment relationship, pose various questions which this article proposes to highlight. The essay will briefly outline the legal context in which labour law has developed and the amalgamation of legal-doctrinaire inputs, in a perspective that is attentive to grasping where the digital “revolution” has disarticulated the prism of the autonomy of the labour law and which effects have been determinate by this inversion of prerogatives.
2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5009702
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact