Il trono di Attila rappresenta il simbolo dell’origine di Venezia. Che non si tratti della sedia dell’invasore Unno è pacifico, ma l’aura mitografica della sua presenza in laguna, o meglio l’eredità del ruolo dei barbari invasori nel determinare le origini degli abitanti lagunari è materia viva tra le barene e le calli. La riappropriazione del mito della nascita passa anche attraverso l’uso totemico di monumenti antichi. All’archeologia spetta il ruolo di svelare la stratificazione degli eventi, senza mandare in soffitta il mito. I dati dal sottosuolo complicano il quadro e sfumano le contrapposizioni etnico/religiose. Se Torcello pare non entrare quasi per nulla nei processi di formazione di Rialto, Venezia, come città-emporio, si forma tra VIII e IX secolo, con contatti e presenze per i primi anni della sua storia quasi più occidentali, che orientali.

La Carega de Atila

calaon, Diego
2021

Abstract

Il trono di Attila rappresenta il simbolo dell’origine di Venezia. Che non si tratti della sedia dell’invasore Unno è pacifico, ma l’aura mitografica della sua presenza in laguna, o meglio l’eredità del ruolo dei barbari invasori nel determinare le origini degli abitanti lagunari è materia viva tra le barene e le calli. La riappropriazione del mito della nascita passa anche attraverso l’uso totemico di monumenti antichi. All’archeologia spetta il ruolo di svelare la stratificazione degli eventi, senza mandare in soffitta il mito. I dati dal sottosuolo complicano il quadro e sfumano le contrapposizioni etnico/religiose. Se Torcello pare non entrare quasi per nulla nei processi di formazione di Rialto, Venezia, come città-emporio, si forma tra VIII e IX secolo, con contatti e presenze per i primi anni della sua storia quasi più occidentali, che orientali.
78
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
la Carega de Atila.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso libero (no vincoli)
Dimensione 4.9 MB
Formato Adobe PDF
4.9 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5005202
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact