Il regno di Pipino, figlio di Carlo Magno, è stato a lungo trascurato dalla ricerca storica, nonstante la sua importanza per l’Italia, le regioni transalpine e il mondo carolingio nel suo insieme. I contributi qui raccolti, esito di due convegni tenutisi a Trento e a Vienna, mettono in luce con approcci diversi e innovativi i molteplici aspetti della cultura del suo regno, la sua azione politica e militare e la rappresentazione che ne diedero i contemporanei. Questo volume, pertanto, offre un sguardo inedito su Pipino; nuove prospettive di ricerca su un sovrano dimenticato.

Spes Italiae. Il regno di Pipino, i Carolingi et l’Italia (781-810)

Francesco BORRI;Giuseppe albertoni
2022

Abstract

Il regno di Pipino, figlio di Carlo Magno, è stato a lungo trascurato dalla ricerca storica, nonstante la sua importanza per l’Italia, le regioni transalpine e il mondo carolingio nel suo insieme. I contributi qui raccolti, esito di due convegni tenutisi a Trento e a Vienna, mettono in luce con approcci diversi e innovativi i molteplici aspetti della cultura del suo regno, la sua azione politica e militare e la rappresentazione che ne diedero i contemporanei. Questo volume, pertanto, offre un sguardo inedito su Pipino; nuove prospettive di ricerca su un sovrano dimenticato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/5004523
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact