Il Fondo "Carlo della Corte" presso l'Archivio «Carte del Contemporaneo»