The "days of omnipotence". Luigi Gedda at the electoral appointment of 1952 This article draws on the documents, almost entirely unedited, from the personal archive of Luigi Gedda, the founder of the Civic Committees (CC) and champion of the catholic Activism during the WW2 postwar. In this paper is examined in particular the Gedda's thought and role in preparation for the administrative elections of 1951-1952, which formed a fundamental preview of the political consultations of 1953. The declines in support for the DC, accompanied with the rise of socialist-communist forces constituted a source of great concern for the Holy See, which devised the famous "Operation Sturzo", trying to force De Gasperi to make an alliance with the right parties, like the Monarchist National Party (PNM) and the neo-fascist Italian Social Movement (MSI), to which, however, the Christian Democracy Party (DC) had a strong reserve because of their unconstitutional nature. The new documents presented in this paper help to better delineate the "political project" of Luigi Gedda, his personal evaluation of DC and of the role of catholics in italian policy, the network of contacts between the CC and the Italian Social Movement and the opposition encountered within the national leadership of Catholic Action (AC).

L'articolo utilizza documenti, per la maggior parte inediti, dall'archivio personale di Luigi Gedda, fondatore dei Comitati Civivi e campione dell'attivismo cattolico durante il secondo dopoguerra. In questo contributo è esaminato in particolare il pensiero ed il ruolo di Gedda in preparazione alle elezioni amministrative del 1951-1952, che costituirono una fondamentale anteprima delle consultazioni politiche del 1953. Il calo di consensi della DC, accompagnato dalla contemporanea ascesa del blocco socialcomunista costituì un elemento di grande preoccupazione per la Santa Sede che ideò la celebre "operazione Sturzo", nel tentativo di indurre De Gasperi a formare un'alleanza con i movimenti di destra, come monarchici e missini, verso i quali però la Democrazia cristiana aveva forti riserve a causa della loro natura anticostituzionale. I documenti inediti presentati in questo saggio aiutano a delineare meglio il "progetto politico" di Luigi Gedda, la sua personale opinione della DC, il ruolo dei cattolici nella politica italiana, il legame tra Comitati civici e Movimento sociale (MSI) e l'opposizione incontrata all'interno della dirigenza nazionale dell'azione cattolica

I "giorni dell’onnipotenza". Luigi Gedda all’appuntamento elettorale del 1952

Marotta S
2011

Abstract

L'articolo utilizza documenti, per la maggior parte inediti, dall'archivio personale di Luigi Gedda, fondatore dei Comitati Civivi e campione dell'attivismo cattolico durante il secondo dopoguerra. In questo contributo è esaminato in particolare il pensiero ed il ruolo di Gedda in preparazione alle elezioni amministrative del 1951-1952, che costituirono una fondamentale anteprima delle consultazioni politiche del 1953. Il calo di consensi della DC, accompagnato dalla contemporanea ascesa del blocco socialcomunista costituì un elemento di grande preoccupazione per la Santa Sede che ideò la celebre "operazione Sturzo", nel tentativo di indurre De Gasperi a formare un'alleanza con i movimenti di destra, come monarchici e missini, verso i quali però la Democrazia cristiana aveva forti riserve a causa della loro natura anticostituzionale. I documenti inediti presentati in questo saggio aiutano a delineare meglio il "progetto politico" di Luigi Gedda, la sua personale opinione della DC, il ruolo dei cattolici nella politica italiana, il legame tra Comitati civici e Movimento sociale (MSI) e l'opposizione incontrata all'interno della dirigenza nazionale dell'azione cattolica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2011 dimensioni e problemi DEFINITIVO.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 595.7 kB
Formato Adobe PDF
595.7 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3763971
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact