L'articolo si occupa di sviluppare dal punto di vista antropologico-filosofico alcune intuizioni della pedagogia di Antonio Rosmini. In particolare, i temi dell'Io e dell'educazione dell'Io vengono considerati nel contesto più ampio della metafisica rosminiana delle tre forme dell'essere. Si mostra come i concetti di affezione e sentimento possano essere compresi pienamente soltanto in rapporto con l'ideale. Nello stesso tempo, si rileva l'importanza pedagogica di una educazione della libertà all'ideale che non rinneghi la dimensione affettiva e sensibile, ma la coltivi avendo consapevolezza del suo radicamento ideale.

Note sull’Io tra realtà e idealità in Rosmini

Gian Pietro Soliani
2021

Abstract

L'articolo si occupa di sviluppare dal punto di vista antropologico-filosofico alcune intuizioni della pedagogia di Antonio Rosmini. In particolare, i temi dell'Io e dell'educazione dell'Io vengono considerati nel contesto più ampio della metafisica rosminiana delle tre forme dell'essere. Si mostra come i concetti di affezione e sentimento possano essere compresi pienamente soltanto in rapporto con l'ideale. Nello stesso tempo, si rileva l'importanza pedagogica di una educazione della libertà all'ideale che non rinneghi la dimensione affettiva e sensibile, ma la coltivi avendo consapevolezza del suo radicamento ideale.
6
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Note sull'Io tra realtà e idealità in Rosmini_printed.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 503.4 kB
Formato Adobe PDF
503.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3763088
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact