At the 1911 Rome Expo, in the most important room of the Venetian Pavilion, the ceiling is decorated with a large circular painting. It depicts a rich and articulated historical allegory of the Serenissima: Il Trionfo di Venezia. In the exhibition of the Palazzo delle Belle Arti the room reserved for the venetian painter shows seven canvases, among which a large Deposizione. Il Trionfo di Venezia and the Deposizione, after the roman exhibition, travel around the world until they reach the defined museum location in the 1920s. The first in Venice in a room of the Ca’ Pesaro Museum, the second in Buenos Aires in the Museo Nacional de Bellas Artes.

All'Expo di Roma del 1911, nell’ambiente più importante del padiglione Veneto il soffitto è decorato con un grande dipinto di forma circolare, raffigurante una ricca e articolata allegoria storica della Serenissima: Il Trionfo di Venezia. Nella mostra del palazzo delle Belle arti, invece, la sala riservata al pittore veneziano è composta da sette tele, tra le quali spicca una grande Deposizione. Il Trionfo di Venezia e la Deposizione, dopo la mostra romana, viaggiano per il mondo fino a raggiungere negli anni venti la definitiva collocazione museale: la prima a Venezia nelle sale del museo di Ca’ Pesaro, la seconda a Buenos Aires nel Museo Nacional de Bellas Artes.

Ettore Tito tra Trionfi e Deposizioni all’Expo di Roma del 1911. Una lettera inedita allo scultore Ettore Ferrari

Vittorio Pajusco
2021

Abstract

All'Expo di Roma del 1911, nell’ambiente più importante del padiglione Veneto il soffitto è decorato con un grande dipinto di forma circolare, raffigurante una ricca e articolata allegoria storica della Serenissima: Il Trionfo di Venezia. Nella mostra del palazzo delle Belle arti, invece, la sala riservata al pittore veneziano è composta da sette tele, tra le quali spicca una grande Deposizione. Il Trionfo di Venezia e la Deposizione, dopo la mostra romana, viaggiano per il mondo fino a raggiungere negli anni venti la definitiva collocazione museale: la prima a Venezia nelle sale del museo di Ca’ Pesaro, la seconda a Buenos Aires nel Museo Nacional de Bellas Artes.
CCVI, terza serie
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Ateneo_Veneto_estratto_18_II_2019_Pajusco.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 1.26 MB
Formato Adobe PDF
1.26 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3743164
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact