Disparità di trattamento, «fluire del tempo» e licenziamenti collettivi