“cum p(re)misso Masarię socrus meę”. Mobilità residenziale e uxorilicalità nel regno longobardo