A philological, historical and literary commentary on the epigram composed by Turcius Rufius Apronianus Asterius, cos. 494 CE, to dedicate his edition of the work of Sedulius to an anonymous churchman, perhaps one of the popes of the time.

Un commento filologico, storico e letterario dell’epigramma composto da Turcio Rufio Aproniano Asterio, cos. 494 d.C., per dedicare a un anonimo ecclesiastico – forse uno dei papi dell’epoca – la sua edizione dell’opera di Sedulio.

Turcio Rufio Aproniano Asterio editore di Sedulio: una lettura dell’epigramma Anth. Lat. 491 R.

Mondin
2020

Abstract

Un commento filologico, storico e letterario dell’epigramma composto da Turcio Rufio Aproniano Asterio, cos. 494 d.C., per dedicare a un anonimo ecclesiastico – forse uno dei papi dell’epoca – la sua edizione dell’opera di Sedulio.
XVIII - 2018/2019
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mondin IFC XVIII- 2018:2019.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso libero (no vincoli)
Dimensione 726.8 kB
Formato Adobe PDF
726.8 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3727622
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact