Il contributo è una riflessione critica sulla pratica della traduzione, sulle aspettative a volte disattese di chi si affaccia per la prima volta al mondo della traduzione e sulle difficoltà concrete che il mercato inevitabilmente pone. Il capitolo riporta una testimonianza concreta che si inserisce in una più ampia discussione sulle molteplici dimensioni del multilinguismo della società globalizzata e sulla professionalità della figura dell traduttore in un contesto in rapida evoluzione.

Una traduzione che si fa senza traduttori?

ROSSATO L
2010

Abstract

Il contributo è una riflessione critica sulla pratica della traduzione, sulle aspettative a volte disattese di chi si affaccia per la prima volta al mondo della traduzione e sulle difficoltà concrete che il mercato inevitabilmente pone. Il capitolo riporta una testimonianza concreta che si inserisce in una più ampia discussione sulle molteplici dimensioni del multilinguismo della società globalizzata e sulla professionalità della figura dell traduttore in un contesto in rapida evoluzione.
La Piazza delle Lingue: Esperienze di Multilinguismo in Atto: Firenze, 21-23 maggio 2009
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rossato_Una traduzione senza traduttori.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 5.15 MB
Formato Adobe PDF
5.15 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3727097
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact