Le dighe e il contadino. Sul silenzio, la parola e la semiosi del dividere nella metodica degli Yogasūtra