Emergenza COVID e benefici dedicati al “settore privato”: chi ne resta escluso?