La ricerca consiste in uno studio linguistico di un impegnativo compendio di logica aristotelica che segna l'esordio a tutti gli effetti dell'attività di Alessandro Piccolomini come volgarizzatore di Aristotele. Il lavoro si concentra in particolare sui piani del lessico, della sintassi e della macrosintassi e dedica un'attenzione speciale alla dimensione transfrastica della testualità e alle strutture espositive dell'Instrumento piccolominiano.

Osservazioni linguistiche sull'"Instrumento de la filosofia" di Alessandro Piccolomini (1551). Testualità, lessico, procedimenti espositivi

cotugno alessio
2014

Abstract

La ricerca consiste in uno studio linguistico di un impegnativo compendio di logica aristotelica che segna l'esordio a tutti gli effetti dell'attività di Alessandro Piccolomini come volgarizzatore di Aristotele. Il lavoro si concentra in particolare sui piani del lessico, della sintassi e della macrosintassi e dedica un'attenzione speciale alla dimensione transfrastica della testualità e alle strutture espositive dell'Instrumento piccolominiano.
"Aristotele fatto volgare". Tradizione aristotelica e cultura volgare nel Rinascimento
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10. Pubb. 10 (Instrumento).pdf

non disponibili

Descrizione: articolo
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 2.48 MB
Formato Adobe PDF
2.48 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3722704
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact