Il velo che svela: La traduzione come custode e rivelatrice del segreto letterario