Il diavolo fa le pentole, il sindacato i coperchi. Intervista a Angelo Tettamanti