Composto da una densa prefazione in prosa (una lettera dedicatoria di Ausonio a Simmaco) e da novanta complicati esametri, tutti giocati intorno al numero tre, il Griphus ternarii numeri si presenta come un vero e proprio rompicapo. Nel presente contributo ci si propone di presentare l’opera nel suo insieme, come indissolubile unione della parte in prosa e di quella in versi, e di indagare, attraverso alcuni saggi, i meccanismi che ne muovono la composizione, per arrivare se possibile a definirne meglio la natura.

Latebat inter nugas meas libellus ignobilis. Il rompicapo enciclopedico del Griphus di Ausonio

Martina Venuti
2019

Abstract

Composto da una densa prefazione in prosa (una lettera dedicatoria di Ausonio a Simmaco) e da novanta complicati esametri, tutti giocati intorno al numero tre, il Griphus ternarii numeri si presenta come un vero e proprio rompicapo. Nel presente contributo ci si propone di presentare l’opera nel suo insieme, come indissolubile unione della parte in prosa e di quella in versi, e di indagare, attraverso alcuni saggi, i meccanismi che ne muovono la composizione, per arrivare se possibile a definirne meglio la natura.
IL CALAMO DELLA MEMORIA RIUSO DI TESTI E MESTIERE LETTERARIO NELLA TARDA ANTICHITÀ VIII
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto_M.Venuti_calamoVIII.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 132.69 kB
Formato Adobe PDF
132.69 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3720939
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact