La capacità di qualificare l’apprendimento ed esprimere il proprio talento nella società delle macchine intelligenti diventa la chiave per la trasformazione delle identità professionali dense di soggettività creative e innovative. La produzione di valore, contrariamente al passato, non avviene tramite l’applicazione di un sapere precedentemente appreso, che ci si limita a replicare o ad usare, ma richiede una rielaborazione attiva e una trasformazione generativa e connettiva di quanto conosciuto. La capacità dei lavoratori risulta pertanto connessa alla capacità del soggetto di riconoscere ed esprimere i propri bisogni di apprendimento, formulare degli obiettivi di apprendimento, identificare le risorse - umane e tecnologiche - necessarie per l’apprendimento, scegliere e implementare delle strategie di apprendimento e valutare i risultati. Questa nuova semantizzazione dell’agire lavorativo nei nuovi contesti del lavoro 4.0 ci consente di riscrivere le finalità dell’agire lavorativo in un nucleo inseparabile di pensiero e azione, di significazione personale e intersoggettiva in modo da svilupparsi in situazione, mediante processi proattivi e retroattivi ininterrotti che ne qualificano la dimensione progettuale prima ancora che quella finalizzata al produrre (Costa 2019).

La società delle macchine intelligenti e nuove emergenze educative e formative

massimiliano costa
2019

Abstract

La capacità di qualificare l’apprendimento ed esprimere il proprio talento nella società delle macchine intelligenti diventa la chiave per la trasformazione delle identità professionali dense di soggettività creative e innovative. La produzione di valore, contrariamente al passato, non avviene tramite l’applicazione di un sapere precedentemente appreso, che ci si limita a replicare o ad usare, ma richiede una rielaborazione attiva e una trasformazione generativa e connettiva di quanto conosciuto. La capacità dei lavoratori risulta pertanto connessa alla capacità del soggetto di riconoscere ed esprimere i propri bisogni di apprendimento, formulare degli obiettivi di apprendimento, identificare le risorse - umane e tecnologiche - necessarie per l’apprendimento, scegliere e implementare delle strategie di apprendimento e valutare i risultati. Questa nuova semantizzazione dell’agire lavorativo nei nuovi contesti del lavoro 4.0 ci consente di riscrivere le finalità dell’agire lavorativo in un nucleo inseparabile di pensiero e azione, di significazione personale e intersoggettiva in modo da svilupparsi in situazione, mediante processi proattivi e retroattivi ininterrotti che ne qualificano la dimensione progettuale prima ancora che quella finalizzata al produrre (Costa 2019).
12
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
personale e lavoro costa.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 701.36 kB
Formato Adobe PDF
701.36 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3720780
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact