Azioni di "classe" e tutela degli investitori: prospettive italiane