Palme e conservifici. La Los Angeles di John Fante