Luoghi periferici e mappe identitarie nella narrativa di Paola Masino