Italo Calvino, ovvero la vaghezza dell'ordine