La celebrazione eucaristica è il centro della vita ecclesiastica. Negli ultimi anni nel mondo ortodosso, soprattutto accademico, si parla tanto della riforma liturgica. Uno dei temi più essenziali in questa discussione è la non frequente partecipazione alla comunione da parte dei credenti nelle chiese ortodosse. Alcuni studiosi vedono il motivo di tale fenomeno dietro la teologia patristica in riguardo all’Eucaristia altri vedono il motivo nell’allontanamento dal senso essenziale e biblico che l’Eucaristia ha, soprattutto, quel sentimento che le prime comunità cristiane avevano ed espresso nei racconti evangelici sulla cena del Signore. In tale discussione, dunque, è nata nel campo ortodosso accademico la cosiddetta “teologia Eucaristica”. Con questo contributo si illustra la comprensione attuale dei biblisti ortodossi riguardo al senso dell’Eucaristia per le prime comunità cristiane. Poi si analizzano le mistagogie, ossia le interpretazioni della liturgia, di tre padri bizantini, Germano di Costantinopoli, Nicola Cabasilas e Simeone di Salonicco, che hanno influenzato la comprensione eucaristica nella tradizione non solo bizantina, ma anche ottomana e ortodossa moderna. In seguito si vede la comprensione attuale dell’Eucaristia come viene presentata al credente nelle preghiere che debba leggere preparandosi alla comunione. Infine si fa un riassunto della proposta sintetica degli eucaristiologi ortodossi, ossia il nucleo della loro comprensione riguardo al sacramento eucaristico.

La celebrazione Eucaristica: dalla narrazione biblica alla tradizione dei Padri. Un approccio ortodosso

Bishara Ebeid
2018

Abstract

La celebrazione eucaristica è il centro della vita ecclesiastica. Negli ultimi anni nel mondo ortodosso, soprattutto accademico, si parla tanto della riforma liturgica. Uno dei temi più essenziali in questa discussione è la non frequente partecipazione alla comunione da parte dei credenti nelle chiese ortodosse. Alcuni studiosi vedono il motivo di tale fenomeno dietro la teologia patristica in riguardo all’Eucaristia altri vedono il motivo nell’allontanamento dal senso essenziale e biblico che l’Eucaristia ha, soprattutto, quel sentimento che le prime comunità cristiane avevano ed espresso nei racconti evangelici sulla cena del Signore. In tale discussione, dunque, è nata nel campo ortodosso accademico la cosiddetta “teologia Eucaristica”. Con questo contributo si illustra la comprensione attuale dei biblisti ortodossi riguardo al senso dell’Eucaristia per le prime comunità cristiane. Poi si analizzano le mistagogie, ossia le interpretazioni della liturgia, di tre padri bizantini, Germano di Costantinopoli, Nicola Cabasilas e Simeone di Salonicco, che hanno influenzato la comprensione eucaristica nella tradizione non solo bizantina, ma anche ottomana e ortodossa moderna. In seguito si vede la comprensione attuale dell’Eucaristia come viene presentata al credente nelle preghiere che debba leggere preparandosi alla comunione. Infine si fa un riassunto della proposta sintetica degli eucaristiologi ortodossi, ossia il nucleo della loro comprensione riguardo al sacramento eucaristico.
La cena del Signore. Una prospettiva di studio diacronica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La celebrazione eucaristica, dalla narrazione biblica alla tradizione dei Padri.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 1.24 MB
Formato Adobe PDF
1.24 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3713070
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact