«Comprendere il presente» recita il sottotitolo dell’ultimo libro di Peter Wagner, e non è subito chiaro se si tratti di una glossa approssimativa, dell’esito infelice di un’incertezza editoriale o se, al contrario, l’espressione non racchiuda invero la pretesa più ferma fra le numerose avanzate dal sociologo tedesco attualmente in cattedra a Trento. Superata una prima reazione di spaesamento, si capirà in effetti che al titolo era affidata null’altro che l’enunciazione del pur oneroso tema, ma è quella frase sibillina e solo in apparenza ingenua a rivelare la tesi più propria del libro: la modernità non sarebbe un’epoca conclusa o crepuscolare, bensì un concetto ancora utile a cogliere gli elementi decisivi del tempo globale in cui viviamo.

Recensione di Peter Wagner, Modernità. Comprendere il presente

Giulio Azzolini
2013

Abstract

«Comprendere il presente» recita il sottotitolo dell’ultimo libro di Peter Wagner, e non è subito chiaro se si tratti di una glossa approssimativa, dell’esito infelice di un’incertezza editoriale o se, al contrario, l’espressione non racchiuda invero la pretesa più ferma fra le numerose avanzate dal sociologo tedesco attualmente in cattedra a Trento. Superata una prima reazione di spaesamento, si capirà in effetti che al titolo era affidata null’altro che l’enunciazione del pur oneroso tema, ma è quella frase sibillina e solo in apparenza ingenua a rivelare la tesi più propria del libro: la modernità non sarebbe un’epoca conclusa o crepuscolare, bensì un concetto ancora utile a cogliere gli elementi decisivi del tempo globale in cui viviamo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AZZOLINI G (2013), Recensione di Peter Wagner, Modernità.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 35.09 kB
Formato Adobe PDF
35.09 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3707572
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact