I cambiamenti climatici conseguenti all’Antropocene stanno interessando gli ecosistemi di tutto il pianeta e la ricerca di metodi per mitigarne gli impatti più nega- tivi si sta moltiplicando sia nelle scienze naturali che in quelle sociali. Gli effetti visibili di questo nuovo periodo geologico nella laguna di Venezia si manifestano tramite l’incremento del fenomeno delle alte maree e la conse- guente ricerca di possibili soluzioni. Dopo una lunga in- cubazione è nata quella che viene considerata tra le più rimarchevoli e ambiziose opere di ingegneria idraulica mai intraprese: il progetto denominato Mo.S.E. (Mo- dulo Sperimentale Elettromeccanico). L’esecuzione dei lavori è stata affidata al Consorzio Venezia nuova, il con- cessionario unico che opera per conto del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti e del Magistrato alle Acque di Venezia, e consiste nel posizionamento di dighe mo- bili nelle bocche di porto, in modo da separare, quando necessario, la laguna dal mare. Ma qual è la reazione de- gli abitanti e dei pescatori, una delle categorie econo- miche maggiormente coinvolte, nei confronti di questa imponente e invasiva opera? E quali sono i conflitti tra conoscenze locali e sapere scientifico che ne sono de- rivati? Nel nostro articolo cercheremo di descrivere le reazioni e la percezione delle persone nei confronti di questa opera di salvaguardia.

Global Climate Changes in Venice Lagoon. The Phenomenon of "acqua alta" and the Perception of the Safeguard Works

Rita Vianello
2017-01-01

Abstract

I cambiamenti climatici conseguenti all’Antropocene stanno interessando gli ecosistemi di tutto il pianeta e la ricerca di metodi per mitigarne gli impatti più nega- tivi si sta moltiplicando sia nelle scienze naturali che in quelle sociali. Gli effetti visibili di questo nuovo periodo geologico nella laguna di Venezia si manifestano tramite l’incremento del fenomeno delle alte maree e la conse- guente ricerca di possibili soluzioni. Dopo una lunga in- cubazione è nata quella che viene considerata tra le più rimarchevoli e ambiziose opere di ingegneria idraulica mai intraprese: il progetto denominato Mo.S.E. (Mo- dulo Sperimentale Elettromeccanico). L’esecuzione dei lavori è stata affidata al Consorzio Venezia nuova, il con- cessionario unico che opera per conto del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti e del Magistrato alle Acque di Venezia, e consiste nel posizionamento di dighe mo- bili nelle bocche di porto, in modo da separare, quando necessario, la laguna dal mare. Ma qual è la reazione de- gli abitanti e dei pescatori, una delle categorie econo- miche maggiormente coinvolte, nei confronti di questa imponente e invasiva opera? E quali sono i conflitti tra conoscenze locali e sapere scientifico che ne sono de- rivati? Nel nostro articolo cercheremo di descrivere le reazioni e la percezione delle persone nei confronti di questa opera di salvaguardia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
archivio antropologico MOSE.pdf

accesso aperto

Descrizione: Copertina volume e articolo
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso gratuito (solo visione)
Dimensione 2.4 MB
Formato Adobe PDF
2.4 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3704396
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact