La complessità della vicenda di Milena Milani (1917-2013) come autrice e artista tout court si è declinata secondo due direzioni affini: da un lato la proficua attività giornalistica come critico d’arte che, dagli anni Quaranta ai Duemila, l’ha impegnata su quotidiani e riviste; dall’altro, l’adesione al Movimento Spazialista di Lucio Fontana dal 1950, che l’ha vista firmataria di tutti i manifesti. Entrambe queste spinte trovano ragione nella sua opera, soprattutto nella poesia oggi caduta in oblio. Ritessendo un inedito percorso a partire dallo stretto legame tra letteratura e prosa d’arte, commisurando il concorso della prima alla creazione dell’immaginario della scrittrice fino agli anni Sessanta e oltre, si andranno a “rendere visibili” le diverse implicazioni biografiche del lavoro di Milena Milani; l’adesione pubblica al panorama dell’arte contemporanea del Novecento la propongono, infatti, come testimone cruciale del suo tempo, aspetto innovativo nella lettura della sua opera e attinente alla modernità.

«anche i quadri/ come i sogni si comperano»: Milena Milani tra critica d’arte e letteratura

Alessandra Trevisan
2019-01-01

Abstract

La complessità della vicenda di Milena Milani (1917-2013) come autrice e artista tout court si è declinata secondo due direzioni affini: da un lato la proficua attività giornalistica come critico d’arte che, dagli anni Quaranta ai Duemila, l’ha impegnata su quotidiani e riviste; dall’altro, l’adesione al Movimento Spazialista di Lucio Fontana dal 1950, che l’ha vista firmataria di tutti i manifesti. Entrambe queste spinte trovano ragione nella sua opera, soprattutto nella poesia oggi caduta in oblio. Ritessendo un inedito percorso a partire dallo stretto legame tra letteratura e prosa d’arte, commisurando il concorso della prima alla creazione dell’immaginario della scrittrice fino agli anni Sessanta e oltre, si andranno a “rendere visibili” le diverse implicazioni biografiche del lavoro di Milena Milani; l’adesione pubblica al panorama dell’arte contemporanea del Novecento la propongono, infatti, come testimone cruciale del suo tempo, aspetto innovativo nella lettura della sua opera e attinente alla modernità.
La modernità letteraria e le declinazioni del visivo. Arti, cinema, fotografia e nuove tecnologie - Atti del XIX Convegno Internazionale della MOD 22-24 giugno 2017
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3703469
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact