L'apporto dell'autrice ai documentari di Citto Maselli e la partecipazione sinora inedita come voce di commento al corto di Florestano Vancini "Delta padano" (1952) permette una ricognizione critica dei diversi mestieri da lei incarnati tra anni Quaranta e Sessanta, aggiungendo un nuovo tassello. L'apprendistato nel cinema viene riproposto come scuola di formazione per le prime prove scritture - soprattutto per i racconti di "Destino coatto" -; esso segna la nascita dell'approccio lirico di Sapienza alla letteratura.

A margine delle prime prove di scrittura di Goliarda Sapienza

TREVISAN, ALESSANDRA
2018

Abstract

L'apporto dell'autrice ai documentari di Citto Maselli e la partecipazione sinora inedita come voce di commento al corto di Florestano Vancini "Delta padano" (1952) permette una ricognizione critica dei diversi mestieri da lei incarnati tra anni Quaranta e Sessanta, aggiungendo un nuovo tassello. L'apprendistato nel cinema viene riproposto come scuola di formazione per le prime prove scritture - soprattutto per i racconti di "Destino coatto" -; esso segna la nascita dell'approccio lirico di Sapienza alla letteratura.
67, 25.8.2018
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10278/3702856
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact