Navigare come 'divenire': "Gente di mare" di Giovanni Comisso