Il camposanto di San Vito come metafora dei vecchi cimiteri alpestri