Il paper indaga la relazione tra l’adozione di buone pratiche di gestione del rischio e la performance e la rischiosità delle banche italiane. In particolare, l’obiettivo della ricerca è capire se una risk governance strutturata possa aiutare le banche ad aumentare la propria performance e la stabilità dei loro risultati. L’analisi si focalizza sui 21 gruppi bancari italiani quotati e copre un orizzonte d’indagine compreso tra il 2005 e il 2014, differenziandosi dagli studi precedenti che considerano principalmente il mercato americano ed europeo e si basano su dati meno aggiornati. I risultati evidenziano che le scelte di risk management e risk governance delle banche italiane possono influenzare le loro performance e il rischio associato. Le evidenze empiriche suggeriscono che la scelta di dotarsi di un Cro non è indice di successo in termini di redditività o di contenimento dei rischi. È, invece, l’attività del Comitato Rischi che si dimostra efficace nel permettere una maggiore solidità della banca stessa, che si manifesta in una riduzione della variabilità dei risultati, sia in termini di redditività che di rischio.

Risk governance e performance delle banche italiane: un'analisi empirica

CAVEZZALI, Elisa;GARDENAL, Gloria
2016

Abstract

Il paper indaga la relazione tra l’adozione di buone pratiche di gestione del rischio e la performance e la rischiosità delle banche italiane. In particolare, l’obiettivo della ricerca è capire se una risk governance strutturata possa aiutare le banche ad aumentare la propria performance e la stabilità dei loro risultati. L’analisi si focalizza sui 21 gruppi bancari italiani quotati e copre un orizzonte d’indagine compreso tra il 2005 e il 2014, differenziandosi dagli studi precedenti che considerano principalmente il mercato americano ed europeo e si basano su dati meno aggiornati. I risultati evidenziano che le scelte di risk management e risk governance delle banche italiane possono influenzare le loro performance e il rischio associato. Le evidenze empiriche suggeriscono che la scelta di dotarsi di un Cro non è indice di successo in termini di redditività o di contenimento dei rischi. È, invece, l’attività del Comitato Rischi che si dimostra efficace nel permettere una maggiore solidità della banca stessa, che si manifesta in una riduzione della variabilità dei risultati, sia in termini di redditività che di rischio.
2
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cavezzali-Gardenal_Risk gov e perf banche.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 900.94 kB
Formato Adobe PDF
900.94 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/3666931
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact