Il successo (o l’insuccesso) di alleanze strategiche in cui un partner è un’impresa multinazionale e l’altro un’impresa di un paese emergente (quali, per esempio, Cina e India) stimolano gli studiosi a far luce sulle ragioni dei differenti risultati osservabili. In questo lavoro, si esaminano tre alleanze di successo di durata pluriennale. L’evoluzione nel tempo dell’alleanza viene mappata attraverso una metodologia d’analisi essenzialmente qualitativa e longitudinale sul campo focalizzata: 1) sui processi di sviluppo e di ricombinazione di risorse e capacità, sia a livello di singola impresa sia a livello diadico; 2) sulle capacità dinamiche alla base di tali processi. I risultati conducono all’enucleazione di una particolare categoria di capacità dinamiche che definiamo alliance evolution capabilities. Con questo termine s’intende sia la capacità della singola impresa di evolvere essa medesima mediante l’alleanza, sia la sua capacità di far evolvere l’alleanza alla volta di rapporti collaborativi più estesi (in profondità o in ampiezza su più stadi della catena del valore) e quindi potenzialmente di maggior valore. Le peculiarità proprie delle alliance evolution capabilities forniscono presupposti utili per dischiudere un fertile terreno d’indagine per lo sviluppo di pratiche e strumenti manageriali finalizzati a sostenere partnership strategiche che siano in grado di creare valore reiteratamente e per periodi temporali non banali.

Le alleanza strategiche. Quali percorsi di creazione di valore: un'ndagine qualitativa sulle alliance evolution capabilities

ROCCO, Elena
2012

Abstract

Il successo (o l’insuccesso) di alleanze strategiche in cui un partner è un’impresa multinazionale e l’altro un’impresa di un paese emergente (quali, per esempio, Cina e India) stimolano gli studiosi a far luce sulle ragioni dei differenti risultati osservabili. In questo lavoro, si esaminano tre alleanze di successo di durata pluriennale. L’evoluzione nel tempo dell’alleanza viene mappata attraverso una metodologia d’analisi essenzialmente qualitativa e longitudinale sul campo focalizzata: 1) sui processi di sviluppo e di ricombinazione di risorse e capacità, sia a livello di singola impresa sia a livello diadico; 2) sulle capacità dinamiche alla base di tali processi. I risultati conducono all’enucleazione di una particolare categoria di capacità dinamiche che definiamo alliance evolution capabilities. Con questo termine s’intende sia la capacità della singola impresa di evolvere essa medesima mediante l’alleanza, sia la sua capacità di far evolvere l’alleanza alla volta di rapporti collaborativi più estesi (in profondità o in ampiezza su più stadi della catena del valore) e quindi potenzialmente di maggior valore. Le peculiarità proprie delle alliance evolution capabilities forniscono presupposti utili per dischiudere un fertile terreno d’indagine per lo sviluppo di pratiche e strumenti manageriali finalizzati a sostenere partnership strategiche che siano in grado di creare valore reiteratamente e per periodi temporali non banali.
3/2012
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FMP_1_2012-pp-93-139.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Licenza non definita
Dimensione 431.76 kB
Formato Adobe PDF
431.76 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/35457
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact