Autoimprestito e riciclaggio in Puccini: il caso di Edgar