In questo articolo si utilizza un particolare approccio multicriteriale di supporto alle decisioni per valutare il merito creditizio di un insieme di circa 14.000 imprese italiane viste come potenziali richiedenti un prestito bancario nel triennio 2006-2008, ovvero a cavallo della recente crisi economico-finanziaria. La metodologia impiegata permette di considerare simultaneamente tutti quei fattori che possono concorrere alla determinazione del grado di solvibilità delle imprese richiedenti. I risultati ottenuti, in termini di punteggio di rating, classificazione in classi di rating omogenee e probabilità di migrazione, evidenziano comportamenti differenziati – in parte motivati dall’impatto provocato dalla situazione di crisi – sia fra le diverse classi di rating sia nei diversi anni considerati nell’analisi.

In questo articolo si utilizza un particolare approccio multicriteriale di supporto alle decisioni per valutare il merito creditizio di un insieme di circa 14.000 imprese italiane viste come potenziali richiedenti un prestito bancario nel triennio 2006-2008, ovvero a cavallo della recente crisi economico-finanziaria. La metodologia impiegata permette di considerare simultaneamente tutti quei fattori che possono concorrere alla determinazione del grado di solvibilità delle imprese richiedenti. I risultati ottenuti, in termini di punteggio di rating, classificazione in classi di rating omogenee e probabilità di migrazione, evidenziano comportamenti differenziati – in parte motivati dall’impatto provocato dalla situazione di crisi – sia fra le diverse classi di rating sia nei diversi anni considerati nell’analisi.

Il merito creditizio delle Pmi italiane durante la crisi finanziaria: l'utilizzo di più fonti informative per l'analisi e lo scoring

CORAZZA, Marco
;
FUNARI, Stefania
;
GUSSO, Riccardo
2012-01-01

Abstract

In questo articolo si utilizza un particolare approccio multicriteriale di supporto alle decisioni per valutare il merito creditizio di un insieme di circa 14.000 imprese italiane viste come potenziali richiedenti un prestito bancario nel triennio 2006-2008, ovvero a cavallo della recente crisi economico-finanziaria. La metodologia impiegata permette di considerare simultaneamente tutti quei fattori che possono concorrere alla determinazione del grado di solvibilità delle imprese richiedenti. I risultati ottenuti, in termini di punteggio di rating, classificazione in classi di rating omogenee e probabilità di migrazione, evidenziano comportamenti differenziati – in parte motivati dall’impatto provocato dalla situazione di crisi – sia fra le diverse classi di rating sia nei diversi anni considerati nell’analisi.
1/2012
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2012-Corazza_Funari_Gusso-Il_merito_creditizio_delle_Pmi_italiane_durante_la_crisi_finanziaria_l'utilizzo_di_più_fonti_informative_per_l'analisi_e_lo_scoring-BANCARIA.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo nella versione dell'editore.
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso chiuso-personale
Dimensione 204.7 kB
Formato Adobe PDF
204.7 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in ARCA sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10278/30295
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact