Testi aperti e contaminazioni inestricabili. Il (tri)Cerbero tardoantico fra simbolo e ragione.