Il personaggio "Io" in "La casa dei papaveri da oppio" di Su Tong: un caso di serendipità