"La città è un motore e il suo cuore è una dinamo-elettrica": considerazioni sul futurismo di Hirato Renkichi (1894?-1922)