Applicazione dell'analisi discriminante multipla nella differenziazione chimico-analitica di vini d'origine. Nota II