Foca, Marziale e la poetica dell'epitome: la prefazione all'"Ars de nomine et uerbo" (con un saggio di commento)