Fulgenzio in Filippo di Harveng: una tradizione indiretta (e un frammento?)