Disavanzo derivante da fusione. Come interpretare l'art. 2504-bis