Vecchio vino in una botte nuova. Perchè la biblioteca non può essere che ibrida